//
stai leggendo...
Senza categoria

L’Olanda vuole crescere: meno austerità

 

Una bella notizia, oggi, arriva dal Wall Street Journal. I media italiani, controllati da chi sappiamo, non ne parlano e se lo fanno, non lo danno a vedere.

 

Il Ministro delle Finanze olandese, Jeroen Dijsselbloem

Il Ministro delle Finanze olandese, Jeroen Dijsselbloem

A quanto pare, l’Olanda, ossia uno degli alleati più stretti della Germania e delle sue assurde teorie economiche, ha ammorbidito le misure di austerità intraprese per raggiungere il benedetto rapporto debito/PIL del 3%. E sapete quali sono le motivazioni? Molto semplici e di buon senso: il ministro delle Finanze, Jeroen Dijsselbloem, ha deciso di spalmare le misure di austerità in un arco di tempo più lungo perché l’Olanda fatica a crescere. Avete capito bene: meno austerità perché vogliamo crescere. Semplice e conciso.

Come giustamente il WSJ evidenzia, “The Dutch have been advocates of budgetary discipline and supporters of the German-led austerity drive to contain the euro crisis”, cioè: gli Olandesi sono stati difensori della disciplina di bilancio e hanno supportato le misure di austerità volute dalla Germania per contenere la crisi dell’euro. Insomma, stiamo parlando dei cuginetti dei tedeschi, non di stati mediterranei che, purtoppo, in Europa valgono meno della sedia su cui poggia il “Big Ass” della signora Merkel.

E che misure prenderà il ministro Dijsselbloem per stimolare la crescita? Lo si dice chiaramente nell’articolo: “lower tax income and higher welfare spending”. In soldoni: tasse più basse e spesa pubblica.

E non è finita qui: anche la Francia (la seconda economia dell’Eurozona) ha chiesto a Bruxelles di spostare il target del 3% più in avanti nel tempo, affermando che “non è tempo per aggiungere asuterità alla recessione”. Quello che tutte le persone di buon senso capiscono: l’austerità in tempi di recessione è cosa da pazzi.

Resoconto: la Germania sta perdendo i suoi alleati più preziosi: la cara Olanda e l’ex super alleato Francia. Non dimentichiamo che, oltre alla pressione di queste due nazioni, si aggiunge pure quella che arriva dalle elezioni italiane, in cui i partiti anti-austerità hanno trionfato. 

EU officials have appeared more sensitive to the negative impact austerity is having on growth across the region(i funzionari europei sono apparsi più sensibili riguardo all’impatto negativo che l’austerità sta avendo sulla crescita dell’intera regione). Che sia la volta buona?

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: